la cellulite, cause, segni, rimedi

 

Almeno nove donne su dieci soffrono di questo disturbo, la cellulite, un inestetismo che sembra resistere a qualsivoglia sforzo contro di esso.

Un problema tipicamente femminile, correlato a fattori ormonali, e che ha radici profonde nel derma in quanto si sviluppa nel tessuto connettivo, sede delle cellule adipose, responsabili dell’insorgere della cellulite.

A consolarci le immagini delle vips che al mare sfoggiano il loro costumino con tanto di coscia a buccia d’arancia!

.

Immagine gentilmente concessa da Sattva/frephotosimages.net

Ma vediamo che cos’è e come possiamo combatterla:

La cellulite è una patologia che si sviluppa nel derma, nel tessuto sottocutaneo, ed è certamente legata a cambiamenti ormonali, in particolare all’azione degli estrogeni. Questi incentivano la ritenzione idrica, l’accumulo di liquidi negli spazi intercellulari, causando malfunzionamenti nella microcircolazione e un edema localizzato in zone specifiche del corpo.

Questa condizione dà luogo alla formazione di strati fibrosi e resistenti, che talvolta possono anche essere dolenti alla palpazione, e allo sguardo la pelle assume il classico aspetto a buccia d’arancia, soprattutto nelle zone delle gambe, dei glutei, dell’addome, delle caviglie.

La cellulite attraversa alcuni stadi:

  • Edematosa: caratterizzato dalla presenza di edema (gonfiore) ma la pelle a buccia d’arancia si nota solo irrigidendo i muscoli o facendo una plica sulla pelle con le dita.
  • Fibrosa: si nota maggiormente l’aspetto a buccia d’arancia dovuto a un primo danneggiamento cellulare e alla formazione di piccoli noduli. La cute appare meno elastica e si possono notare alcuni capillari dilatati.
  • Sclerotica: in questa fase il tessuto è dolente al tatto e vi è la presenza di noduli abbastanza grandi che non favoriscono la corretta ossigenazione dei tessuti e lo scambio cellulare. È una condizione ancora reversibile prima che si arrivi ad avere un danneggiamento sottocutaneo che, naturalmente, si rifletterebbe all’esterno.

La cellulite non ha età, può infatti insorgere già nell’adolescenza come nella donna in età matura. Uno stile di vita corretto e una giusta attività fisica possono aiutare a migliorare la situazione e prevenire dei peggioramenti, come la comparsa di smagliature e varici.

In nostro soccorso ci sono anche l’assunzione di molta acqua, almeno due litri al giorno, e di infusi drenanti a base di centella, tarassaco, ananas e altre piante dalle proprietà depurative, drenanti e diuretiche.

La combinazione di sane abitudini  a delle sedute di massaggi e cure specifiche quali la pressoterapia, la mesoterapia, l’elettrostimolazione, l’endermologie, fanno sicuramente la differenza e i risultati non tarderanno ad arrivare.

Condivi con