Baciati dal sole, la giusta protezione

Finalmente è arrivata la bella stagione e il sole comincia già a farsi sentire. Assieme a lui la voglia di una prima abbronzatura. Agli effetti benefici di una sana esposizione ai raggi solari, come una migliore sintesi della vitamina D e un maggior assorbimento di calcio, importantissimi per l’apparato scheletrico, si accompagnano anche una serie di rischi.

Esporsi senza un’adeguata protezione ai raggi solari è dannoso a causa dei raggi UV, responsabili dell’invecchiamento della pelle e, a diversi stadi di esposizione, di una degenerazione di capillari, delle fibre elastiche e del collagene.

mare_mamma_bimbo_Per ovviare a questi inconvenienti è sempre buona norma utilizzare una protezione solare, più alta alle prime esposizioni, soprattutto per i raggi UV-A e UV-B e, come coadiuvante nella secchezza della pelle, sono consigliabili un olio o una crema idratante dopo-sole. Non riutilizzare i solari dell’anno precedente in quanto la loro efficacia potrebbe essersi alterata nel corso dei mesi e quindi non garantirebbero una protezione ottimale. In particolar modo quando si tratta della pelle delicata dei bambini è certamente meglio correre ai ripari acquistando una crema solare ad alta protezione in farmacia o nel vostro negozio di fiducia.

È bene anche sapere che tutto ciò che spalmiamo sulla nostra pelle viene, anche se minimamente, assorbito dall’organismo. Ponderare quindi molto la scelta in quanto la maggior parte dei solari in commercio si basa su filtri chimici ma esistono anche prodotti naturali che hanno filtri di tipo fisico. Questo tipo di filtri riflette i raggi solari, indipendentemente dalla loro intensità, e altro non sono che minerali micronizzati (in polvere). Naturalmente hanno un SPF più basso ma basterà applicare la crema più spesso per garantirsi la giusta protezione.

L’SPF (Sun Protection Factor) è il fattore di protezione dal sole che indica la quantità di raggi solari bloccati prima dell’insorgere di eritemi. È un moltiplicatore del tempo in cui ci si può esporre prima che compaiano scottature. Tanto più è alto, tanto più ampi saranno il numero di raggi UV bloccati e il tempo di esposizione possibile.

Condivi con