Il ciclo di vita del capello

Una bella capigliatura contribuisce ad accentuare la nostra figura e anche la nostra personalità, a seconda di come abbiamo scelto il nostro look.

ragazzza_bionda_

Naturalmente, per poter sfoggiare l’ultimo taglio alla moda, colore o messa in piega impeccabili è requisito indispensabile avere un capello sano, che abbia di conseguenza un bell’aspetto e che si possa prestare senza problemi ai vari trattamenti.

La parte che vediamo del capello è il fusto, quella esterna al follicolo pilifero, o radice, il quale risiede all’interno della cute.
Accanto al follicolo c’è la papilla dermica che secerne il sebo, utile per proteggere il capello e il cuoio capelluto. Più in profondità si trova il bulbo pilifero, che assicura la germinazione e la proliferazione del capello.

Questa struttura, se ben funzionante, assicura un corretto ciclo di vita del capello, che si può suddividere in tre fasi:

  • Anagen: è la fase di crescita durante la quale il follicolo è al culmine della sua attività e il capello cresce. Questa dura da tre a cinque anni, fino a sette per le donne, e la quasi totalità dei capelli che abbiamo in testa si trova in questo stadio.
  • Catagen: è il momento in cui il follicolo interrompe la sua attività di proliferazione e si arresta il processo di crescita del capello, per circa due settimane.
  • Telogen: in questo stadio il follicolo è completamente inattivo e mantiene debolmente il capello attaccato al cuoio capelluto. Prima che questo cada possono trascorrere circa tre o quattro mesi e, dopo la caduta, si lascia posto a un nuovo capello.

Questo ciclo assicura la sostituzione di tutti i capelli sulla cute a patto che ci siano le giuste condizioni. Ad esempio, in caso di stress eccessivo o cambiamenti ormonali si sviluppano alcune condizioni patologiche, come una eccessiva produzione di sebo, dermatiti seborroiche e forfora, conseguente assottigliamento e mancata ricrescita del capello.

È molto importante, quindi, condurre uno stile di vita sano ed equilibrato, avere un’alimentazione corretta e scegliere e utilizzare i prodotti giusti per la detersione dei nostri capelli. Da preferire sono gli shampoo meno aggressivi e poco schiumogeni che agiscono delicatamente sulla cute evitando il rischio di irritazioni.

Condivi con