Il tatuaggio del contorno labbra


w_marin_fdp_bocca_profilo_Le labbra fanno impazzire tutti i tatuatori in quanto sono una roulette, bisogna avere una pelle “fortunata” (e senza herpes sarebbe ancora meglio, visto che lascia cicatrici sottocute) per ottenere un contorno perfetto e omogeneo in quanto la pelle è una superficie vivente e ci sono molti fattori che possono influenzare il risultato di un tatuaggio.

Il tipo di pelle e la chimica che scaturisce dal contatto tra questa e il colore, il clima esterno, il ph, l’età della persona, l‘esperienza del tatuatore, lo stile di vita della persona (fattori esogeni come sport, acqua clorata o salata, raggi UV, saune), cambiamenti ormonali, stress, sostanze contrastanti in circolo nel corpo, la capacità soggettiva di assorbimento del colore, l’intolleranza ai pigmenti colorati, la cicatrizzazione (processo di riparazione della pelle a seguito della lesione cutanea provocata dall’ago), sono tutti fattori che possono influenzare la corretta riuscita di un ritocco estetico.

Se siete intenzionate a fare un tatuaggio per correggere il contorno labbra e nella vostra vita avete già avuto a che fare con l’Herpes Simplex o Zoster, state pur certe che tutte le volte che vorrete tatuare il contorno labbra, si scatenerà! In ogni modo, per aiutarvi a prevenirne o quantomeno a limitarne l’insorgenza, è assolutamente necessario farvi prescrivere dal vostro medico curante un efficace antivirale (uso orale) come l’Aciclovir o l’aminoacido L-Lysine e assumere la dovuta dose almeno 5 giorni prima del trattamento.

E’ estremamente difficile depositare i pigmenti colorati nel tessuto delle labbra in quanto in questa zona non abbiamo pori come nel resto della pelle del viso. Ecco perché spesso è necessario ripetere il tatuaggio più volte a distanza di 30 giorni tra una seduta e l’altra. E’ inoltre frequente, e non strano, il fatto che dopo pochi giorni dalla prima seduta, le labbra appaiano come se non aveste fatto nulla e con una perdita di colore di almeno il 50%. Il risultato estetico può sembrare irregolare e si può osservare che il colore ha fatto presa in alcuni punti e in altri no. Non c’è da preoccuparsi perché le sedute successive serviranno proprio a fissare il pigmento laddove non aveva perfettamente aderito.

w_marin_fdp_bocca_fronte_Come tatuatrice penso sinceramente che siano molto poche quelle persone geneticamente e chimicamente fortunate che riescono ad ottenere un risultato perfetto in una o due sedute! La Di consueto occorrono più ritocchi per  ottenere un effetto omogeneo e compatto.

Ho dedotto dopo tanto tempo che è impossibile stabilire in anticipo quale sarà la capacità ritentiva del colore sul tipo di pelle che si sta trattando e di conseguenza è altrettanto difficile poter essere precisi sulla quantità di applicazioni necessarie al fine di ottenere la saturazione cromatica del contorno labbra. Per lo stesso motivo molte volte è difficile poter definire un numero di interventi e di costi preciso.

Il consiglio che mi sento di dare è quello di affidarvi sempre a chi prima di eseguire qualsivoglia ritocco sulla vostra pelle si preoccupa prima della vostra salute con una corretta valutazione.

Foto: da Marin per www.freedigitalphotos.net

Condivi con