Cristalloterapia, benessere naturale

Fra le antiche pratiche impiegate per la cura dei malesseri c’è la cristalloterapia che utilizza, appunto, cristalli di vari minerali, come ad esempio il quarzo, collocandoli sulle parti del corpo interessate dal disturbo. Da alcuni studi sembra proprio che questa tecnica trovi riscontri positivi in quanto in grado di stimolare il potere autoguarente del corpo umano.

Il metodo è quindi del tutto privo di controindicazioni perché non invasivo e totalmente naturale. Occorre ovviamente avere l’accortezza di scegliere la pietra giusta perché ognuna possiede determinate caratteristiche e ha il suo potere guarente:

cristalloterapia_

  • Pietre nere: Ematitte, Tormalina nera, Onice. Donano coraggio e agevolano il rilascio delle tensioni. Annullano l’effetto dei campi elettromagnetici agevolando le condizioni di salute.
  • Pietre rosse: Diaspro, Rosso, Carniola. Donano coraggio, determinazione, energia.
  • Pietre gialle: Quarzo Citrino, Occhio di Tigre. Donano gioia e aiutano a esternare le proprie emozioni e attitudini.
  • Pietre verdi: Malachite, Avventurina. Simboleggiano la buona salute.
  • Pietre rosa: Quarzo rosa, Rodonite, Rodrocosite. Rappresentano l’amore, la benevolenza, l’accoglienza.
  • Pietre blu: Agata blu, Calcedonio. Dal potere calmante.
  • Pietre viola: Fluorite, Magnesite. Donano serenità e una mente limpida.

In base quindi alle proprie preferenze ed esigenze si può scegliere una o più pietre da utilizzare allo scopo di trarne benefici. Su possono realizzare anche bellissimi gioielli, magari incastonando la pietra in ciondoli per collane, in anelli e orecchini, in modo da poter avere sempre con sé il proprio talismano, anche nelle occasioni più chic!

Condivi con