Cancellare le cicatrici

Qualsiasi intervento chirurgico lascia dei segni sulla nostra pelle, più o meno evidenti, anche chiamati cicatrici.

w_capelli_schiena_nuda_È possibile migliorare l’aspetto di questi segni in molti modi, a seconda della problematica da trattare, come ipertrofia o cheloidi, colorazione, dimensione, e i modi sono molteplici.

In nostro aiuto cerotti al silicone per appiattire, levigare, ammorbidire la cicatrice, lozioni schiarenti per attenuarne la colorazione bruna dovuta, probabilmente, anche all’azione dei raggi solari.

Laser frazionato, molto utilizzato anche per il ringiovanimento della pelle, eliminare acne, melasmi, tatuaggi. Agisce in profondità stimolando la naturale produzione di collagene e la formazione di cellule sane in sostituzione della pelle trattata. Utili anche pomate elasticizzanti e specifiche applicate massaggiando bene la parte interessata.

Il camouflage e la micropigmentazione come alternative. Potete utilizzare il trucco correttivo per “camuffare” efficacemente le imperfezioni senza ricorrere a metodi più lunghi e invasivi oppure la micropigmentazione per mascherarle, definitivamente.

La chirurgia plastica ha anch’essa un ruolo centrale in questo ambito. Va precisato però che ogni intervento chirurgico effettuato per ridurre un inestetismo cutaneo lascerà inevitabilmente un altro segno sulla nostra pelle, sebbene più accettabile,  e necessiterà di tempi di recupero. La decisione sul da farsi spetta solo a noi, in base alle nostre esigenze, e sotto la guida di un serio professionista.

Non è possibile cancellare una cicatrice, la si può solo migliorare con costanza e amore. Il modo migliore per non vedere più i segni sulla nostra pelle come dei limiti alla libertà è accettarli e superare l’imbarazzo, consapevoli di avere la stessa bellezza e le stesse possibilità di tutti gli altri.

Condivi con